Soluzioni nel verde

IPMNata dalla collaborazione con partner internazionali, la divisione IPM Green Paving dell’azienda IPM Italia ha progettato una linea di prodotti eco-compatibili per la stabilizzazione del terreno, il controllo delle polveri e l’azione antighiaccio.

Soluzioni ideali per strade bianche e piste ciclabili immerse nel verde che permettono di riqualificare e creare nuove pavimentazioni senza danneggiare l’ambiente.

La gamma di prodotti IPM Green Paving è eco-friendly, non pericolosa per l’ambiente e per le persone che la trattano, risulta inoltre di facile applicazione: nella foto IPM Green Soil, legante liquido per pavimentazioni pedonali e carrabili.

Per l’intera linea IPM Green Paving, il brand garantisce sempre assistenza specializzata, a partire dall’attività di ricerca in laboratorio, in fase progettuale e anche durante il processo di applicazione nell’attività cantieristica.

Pubblicato in Pavimentazioni, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

A tutta componibilità

1 UNOPIU' Deauville2 UNOPIU' Deauville3 UNOPIU' Deauville celeste4 UNOPIU' Deauville_Tra le new entry 2020 in casa Unopiù, le nuove colorazioni e un’innovativa imbottitura per la collezione di sedute lounge componibili Deauville, a firma Meneghello Paolelli associati.

Semplicità, modularità ed eleganza sono i tratti distintivi di Deauville, una serie versatile che consente di creare infinite composizioni d’arredo sia per ambienti interni sia per spazi esterni.

La struttura di braccioli e schienali è in ferro zincato e verniciato a polveri di colore fango rivestito con un intreccio lineare in corda disponibile nei colori verde, blu, tortora e grigio chiaro. Il rivestimento dei grandi cuscini squadrati dei vari moduli è sfoderabile, realizzato in tessuto di polipropilene nelle varianti verde, celeste, tortora e grigio chiaro.

La nuova imbottitura totalmente drenante, come sottolineano dall’azienda “viene prodotta con DryFeel®, progettato per offrire una struttura cellulare completamente aperta che consente all’acqua e all’umidità di passarvi attraverso in modo rapido ed efficace, assicurando il massimo confort in ogni condizione di umidità. È un tipo diverso di schiuma specificatamente studiata per applicazioni da esterno, dove il rischio di umidità è maggiore. È portante e asciuga molto più rapidamente grazie alla sua struttura cellulare estremamente porosa. Inoltre è trattato con biocidi che distruggono gli organismi nocivi quali batteri, muffe e funghi”.

Pubblicato in Mobili per esterni, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Grandi progetti di luce

1 AEC Stylo Casablanca2 AEC Italo Londra3 AEC ITALO La Mecca4 AEC ITALO YAS MARINA5 AEC ALO_36 ALO3_C-BracketAEC Illuminazione è un’azienda italiana leader nel settore della pubblica illuminazione da ben oltre 60 anni, di origine Toscana, stata fondata nel lontano 1957. Negli anni successivi AEC, grazie ai numerosi progetti e riconoscimenti, è cresciuta in Italia e nel mondo, in oltre 45 paesi.

Tra i suoi innumerevoli successi che hanno avuto risonanza nel mondo, ci sono sicuramente l’illuminazione di Milano in occasione di EXPO 2015 e, subito dopo, numerose città italiane come Verona, Torino e Firenze, hanno scelto lo stesso modello di efficientamento energetico, prediligendo l’efficienza e la sostenibilità dei prodotti Made In Italy di AEC.

All’estero l’azienda è presente, solo per citarne alcune, in città come Oslo, Helsinki, Copenaghen, Auckland, Dubai, Casablanca (foto 1), Londra (foto 2) e ancora a La Mecca (foto 3).

Il brand è intervenuto anche per il famoso Ferrari Word al Yas Marina Circuit di Abu Dhabi (foto 4) con la serie Italo che, come la collezione Stylo, è pensata specificatamente per l’illuminazione stradale.

Oggi l’azienda compie un ulteriore passo avanti, perché ha deciso di entrare in un mondo ancora più grande ed emozionante al tempo stesso, fatto di persone, emozioni e luci: Le Arene.

Per illuminare gli stadi, da quelli amatoriali ai grandi stadi della UEFA / FIFA, AEC si è spinta oltre, progettando totalmente in casa, un prodotto con ben 4 brevetti.

Si tratta di ALO (foto 5 e 6), un proiettore perfetto, in termini di design e performance, per tutti quei contesti dove l’illuminazione può non solo aggiungere efficienza, ma anche generare spettacolo.

 

 

 

Pubblicato in Illuminazione, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Curve avvolgenti

1 KAVE HOME BRANZIE2 KAVE HOME BRANZIELa collezione Branzie di Kave Home, grazie alle sue forme arrotondate, “vuole evocare la sensazione del dondolio delle onde del mare; una culla avvolgente all’interno della quale riposare e rilassarsi”, come spiegano dall’azienda.

La struttura del divano e delle poltrone è realizzata con una curvatura a vapore del legno.

Le sedute e lo schienale sono una piacevole combinazione di corda tonda e corda piatta, in una particolare tonalità di marrone, intrecciate a mano. A completamento, comodi cuscini.

I materiali di questa serie hanno subìto uno speciale trattamento resistente ai raggi UV per poter essere posizionati senza problemi in spazi outdoor.

Pubblicato in Mobili per esterni, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

In un paesaggio estremo

1 FIMA Islanda2 FIMA Islanda3 FIMA Islanda6 FIMA Islanda5 FIMA IslandaMontagne, spiagge di sabbia nera, enormi ghiacciai e la stupenda cascata Seljalandsfoss fanno da cornice agli 8 lodge di Seljalandsfoss Horizons, situati a a Rangárþing eystra, a Hvolsvöllur sulla costa sud dell’Islanda, uno dei luoghi più suggestivi e incantevoli del mondo: Lava Centre, piattaforma panoramica dedicata alla conoscenza e divulgazione dei fenomeni dei vulcani.

Importanti punti di riferimento della zona Lava Centre e punti naturalistici di grande attrazione e fascino sono Skogafoss (Cascata) ma anche la cascata Seljalandsfoss (Cascata Liquida) e Heimaklettur (Monte).

All’interno, oltre alla zona giorno e quella dedicata al riposo, per l’ambiente cucina e bagno degli chalet in cui la sinergia tra il design e lo scenario magico della natura raggiunge alti livelli, sono stati scelti gli esclusivi prodotti di Fima Carlo Frattini, azienda italiana sinonimo di competenza progettuale e capacità innovativa nel mondo della rubinetteria.

L’equilibrio tra interiors e paesaggio che si respira in questo progetto si declina anche nella scelta dei prodotti Fima Carlo Frattini contraddistinti da uno spiccato carattere design, nella forma e nelle finiture con l’essenzialità della serie Spillo Up, miscelatore lavabo con canna girevole per la cucina e miscelatore lavabo per il bagno, nonchè la colonna doccia termostatica che permette di concedersi un momento di relax nella zona wellness.

Fil rouge di questi modelli è lo spiccato stile minimal, reso ancora più accattivante dalla finitura nero opaco che dona un effetto estremamente contemporaneo, materico e setoso.

Pubblicato in Tutti gli articoli, Viaggi e Turismo | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il gres per l’outdoor

1 LEA-concreto-light-grip-20mm-esterno-0012 LEA systemL2-waterfall-silverIl gres porcellanato con 20mm di spessore offre caratteristiche tecniche, cromatiche e materiche che trovano nella collezione System L2 dedicata all’outdoor del marchio italiano Lea Ceramiche la massima espressività, versatilità e universalità di un materiale che sfida la tecnologia, adottato ormai anche dalla grande architettura.

Ideale per terrazzi, vialetti, giardini e parchi pubblici, ricrea superfici che si combinano con lo spazio circostante e con la natura.

Sia su ghiaia che su fondo erboso, il materiale si mantiene inalterato nel tempo, resistendo a muffe, muschi e trattamenti verde rame. Con proprietà antiscivolo, facile da pulire e con una percentuale di assorbimento d’acqua minima, System L2 è il materiale più adatto per la pavimentazione anche di piscine ad uso esterno. Può essere utilizzato in stabilimenti balneari, spiagge, resort e centri benessere, può creare sentieri di collegamento facilmente rimovibili con l’alternarsi delle stagioni. Tra le caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto all’utilizzo outdoor, la resistenza alla salsedine e agli sbalzi termici nonché l’inalterabilità nel tempo dei colori.

Dalle proposte più materiche effetto cemento (foto 1) in quattro gradazioni dal più chiaro al più scuro o effetto pietra (foto 2), in tante varianti di colori e nelle soluzioni effetto legno in due colorazioni, System L2 rappresenta la nuova frontiera del gres porcellanato. E’ disponibile nei formati: 60×60; 60×120; 45×90; 90×90 e 30×120 cm.

Lea Ceramiche fa parte di Panariagroup Industrie Ceramiche, gruppo multinazionale italiano, leader mondiale nella produzione e distribuzione di superfici in ceramica per pavimenti e rivestimenti.

Pubblicato in Pavimentazioni, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Scuola in legno lamellare

1 SCUOLA LEGNO2 SCUOLA LEGNO3 SCUOLA LEGNO4 SCUOLA LEGNOE’ al via in Italia, a Potenza Picena in provincia di Macerata, la realizzazione in legno lamellare della Scuola Primaria. La realizzazione del complesso scolastico, su progetto del gruppo Settanta7 Studio Associato, è stata affidata all’impresa Subissati.

Il progetto consiste in un edificio in grado di assicurare il massimo grado di sicurezza scolastica. Subissati, dagli anni ‘80 si dedica alla progettazione e realizzazione di piccoli e grandi edifici in legno. Lo studio Settanta7, fondato dagli architetti Daniele Rangone ed Elena Rionda, ha sedi in Italia e in Francia, con una cinquantina di collaboratori.

Il nuovo polo scolastico avrà una forma a “C” e si svilupperà su due piani con 24 aule, laboratori, aule polifunzionali, auditorium, biblioteca, palestra e mensa, per un totale di circa circa 3.500 mq e sarà caratterizzato dalla forte penetrazione del verde al suo interno, un aspetto fondamentale nella crescita personale ed educativa del bambino. La scuola ospiterà 600 alunni di età compresa tra i 6 e i 10 anni che, grazie alla forma dell’edificio, potranno godere di una corte interna e quindi di un “ambiente protetto” ove svagarsi in totale sicurezza.

La struttura sarà realizzata con tecnologia X-lam, un sistema costruttivo costituito da pannelli di legno a strati incrociati ed incollati (minimo 3 strati), di spessore e dimensioni variabili. Tra le varie particolarità di questo progetto, la presenza del rivestimento esterno in Quartz Zinc, laminato in lega di zinco-titanio, al quale vengono aggiunti dei pigmenti minerali che, grazie alla luce naturale, assumono sfumature sempre nuove. A livello simbolico l’atrio sarà connotato dall’Albero della vita, un elemento strutturale che richiama nelle forme proprio un albero. Negli ambienti interni, grazie all’utilizzo di pareti mobili, è possibile creare e fruire degli spazi in maniera flessibile e diversa in base alle esigenze.

Pubblicato in Architetture, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

In riva al lago, a Zurigo

© stefanocandito.com2 EDEN du LAC Tubes3 EDEN du LAC Tubes4 EDEN du LAC Tubes5-TUBES-Prestige-Balcony-Room-Reserve-Zurich6 EDEN du LAC TubesDopo due anni di intensa ristrutturazione, ha riaperto uno dei più prestigiosi riferimenti storici svizzeri nel campo dell’ospitalità: La Réserve Eden au Lac, a Zurigo.

L’edificio in stile neogotico, costruito nel 1909, è diventato famoso dal 1935 sotto la guida di Arthur Louis Thurnheer: per riportarlo ai fasti del passato si richiedeva un intervento di rinnovo fortemente connotato dal punto di vista degli interiors.

L’operazione è stata affidata a Philippe Starck, archistar francese, che ha messo la sua creatività e fantasia, in armonia con le preesistenze del luogo e dell’architettura storicamente connotata.

Un lungo lavoro all’insegna della riscoperta che ha messo in luce le pareti originarie in mattoni, il marmo degli scantinati e i pavimenti in legno massello.

Un progetto che ha anche ridato nuove funzionalità e spazi, per le 40 tra camere e suite e i cui risultati così sintetizza Philippe Starck: La Réserve Eden au Lac deriva dall’organizzazione di tutti gli elementi. Tutti questi materiali sono un lavoro complesso e rigoroso per creare uno spazio senza tempo, rispettoso e irriverente, serio e stravagante. Un moderno e immaginario yacht club sul lago”.

Un effetto che è stato realizzato con la cura estrema rivolta agli interni, quasi fossero allestimenti scenici, cui fa da sfondo la splendida vista del lago. Gli inserti di legno rosso cesellato suggeriscono gli scafi delle barche, ritratti di marinai e capitani sono stati disseminati in tutte le stanze dell’hotel, remi accatastati come di ritorno da una regata. Allusiva, la collezione di barchette e gondole in resina.

Si sa quanto Starck sia legato al mondo italiano del design, e anche per questo progetto ha scelto produzioni italiani come nel caso di Tubes Radiatori, azienda riconosciuta nel settore del riscaldamento, ideale per affrontare le diverse necessità di customizzazione per ottenere i più alti livelli di comfort abitativo, estetica e rispetto dell’ambiente. La scelta per rispondere a queste diverse esigenze è stata il radiatore Soho, prodotto iconico di Tubes, disegnato da Ludovica+Roberto Palomba, in versioni realizzate su misura: l’altezza, il numero degli elementi che compongono i caloriferi e la finitura anodizzata personalizzata. Anche in termini di tecnologia, Soho risolve le esigenze relative alle richieste performance tecniche con una resa termica elevata.

All’interno, la salita in ascensore permette di ammirare le vetrate realizzate della figlia Ara Starck, quella cui dedicò la celebre lampada realizzata per Flos. Nelle stanze, sono ancora i colori caldi dei legni e del rattan ad accogliere i visitatori. E la mano di Starck si percepisce anche nel raffinato sistema d’illuminazione in vetro soffiato e nei rivestimenti in marmo chiaro. Foto Starck NetworK-Grégoire Gardette.

Pubblicato in Tutti gli articoli, Viaggi e Turismo | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Forme grafiche

1 ARPER Pix2 ARPER Pix3 ARPER PixPix di Arper è un sistema di pouf e tavolini dalle forme geometriche ed essenziali, quadrate o rettangolari, che danno un tocco casual ad ambienti collettivi o domestici, sia interni sia esterni.

Su disegno di Ichiro Iwasaki, confortevole e modulare, la collezione è prevista in versione tonda a uno, tre o cinque posti;  la versione a cinque posti è disponibile solo su richiesta. Pix Cubo, di forma quadrata, è prodotto a uno o due posti.

A catalogo anche la variante Mini, un pouf di piccole dimensioni estremamente versatile, utilizzabile come tavolo oppure seduta. La collezione è completata dal tavolino Pix, un complemento che per le ridotte dimensioni del piano e per le diverse possibilità di regolazione in altezza risulta perfetto negli ambienti dedicati al relax o all’attesa.

Realizzata in un’ampia varietà di finiture, di tessuti e di colori, ogni singolo pezzo della serie Pix può essere accostato in infinite combinazioni. Non solo, la soluzione Pix Outdoor è stata integrata da una nuova tecnologia impermeabile, estesa a tutti i modelli, che consente alla morbida e colorata famiglia di pouf Pix di rallegrare tutti i contesti outdoor, sia che piova sia che ci sia il sole.

Pubblicato in Mobili per esterni, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

A Parigi, sempre più in alto

1 CASALGRANDE PADANA2 CASALGRANDE PADANA3 CASALGRANDE PADANA4 CASALGRANDE PADANAA Parigi, nell’eco quartiere di Clichy-Batignolles, il nuovo grande edificio progettato dallo Studio RPBW – Renzo Piano Building Workshop che accoglie le cinque sedi del Tribunale parigino (Tribunal de Grande Instance), si pone come strategica cerniera urbana tra città e periferia. Una cittadella verticale che emerge, con la sua inconsueta sagoma, dallo skyline a Nord della città, distaccandosi dalle soluzioni più convenzionali delle torri di Parigi (foto 1 e 2).

Un’architettura che estende il verde del Parco Martin Luther King su cui si affaccia nei suoi tre giardini pensili e che, con i suoi 160 metri, secondo per altezza in città solo alla Tour Montparnasse, reinventa la tipologia del grattacielo nella sovrapposizione a gradoni di blocchi vetrati orizzontali di diversa dimensione. Giardini pensili e volumi sovrapposti, un’opera di grande impatto, che pur nella sua mole si offre come un’architettura leggera, estremamente luminosa e innovativa anche nella sensazione che suscita nel visitatore.

Uno strano grattacielo di 160 metri, una struttura a strati sovrapposti leggera e luminosa; una lanterna magica, una presenza levitante che trasmette serenità” come lo definisce lo stesso progettista, Renzo Piano.

L’azienda italiana di produzione ceramica Casalgrande Padana è ancora una volta al fianco dello studio RPBW, nell’importante realizzazione del progetto del citato Tribunale di Parigi “Paris Courthouse”, con la fornitura di lastre in gres porcellanato, per un totale di 21.000 mq.

Infatti, la collaborazione tra Casalgrande Padana e lo studio di Renzo Piano data da lungo tempo in Italia e nel mondo: si ricordano l’Auditorium Niccolò Paganini a Parma, Villa Nave (sede dello studio RPBW e della Fondazione Renzo Piano) a Genova Vesima, il Centro Visitatori e Monastero Santa Chiara a Ronchamp, l’intervento sul Monastero a servizio di uno dei più importanti capolavori di Le Corbusier, la Cappella di Ronchamp.

E ancora, in anni più recenti, il polo industriale Pirelli a Settimo Torinese e infine il Campus di Manhattanville della prestigiosa Columbia University ad Harlem, New York, per il quale ha progettato, oltre al masterplan con lo studio Skidmore – Owings&Merril, anche tre edifici (foto 3 e 4).

Pubblicato in Architetture, Tutti gli articoli | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento