In riva al lago, a Zurigo

© stefanocandito.com2 EDEN du LAC Tubes3 EDEN du LAC Tubes4 EDEN du LAC Tubes5-TUBES-Prestige-Balcony-Room-Reserve-Zurich6 EDEN du LAC TubesDopo due anni di intensa ristrutturazione, ha riaperto uno dei più prestigiosi riferimenti storici svizzeri nel campo dell’ospitalità: La Réserve Eden au Lac, a Zurigo.

L’edificio in stile neogotico, costruito nel 1909, è diventato famoso dal 1935 sotto la guida di Arthur Louis Thurnheer: per riportarlo ai fasti del passato si richiedeva un intervento di rinnovo fortemente connotato dal punto di vista degli interiors.

L’operazione è stata affidata a Philippe Starck, archistar francese, che ha messo la sua creatività e fantasia, in armonia con le preesistenze del luogo e dell’architettura storicamente connotata.

Un lungo lavoro all’insegna della riscoperta che ha messo in luce le pareti originarie in mattoni, il marmo degli scantinati e i pavimenti in legno massello.

Un progetto che ha anche ridato nuove funzionalità e spazi, per le 40 tra camere e suite e i cui risultati così sintetizza Philippe Starck: La Réserve Eden au Lac deriva dall’organizzazione di tutti gli elementi. Tutti questi materiali sono un lavoro complesso e rigoroso per creare uno spazio senza tempo, rispettoso e irriverente, serio e stravagante. Un moderno e immaginario yacht club sul lago”.

Un effetto che è stato realizzato con la cura estrema rivolta agli interni, quasi fossero allestimenti scenici, cui fa da sfondo la splendida vista del lago. Gli inserti di legno rosso cesellato suggeriscono gli scafi delle barche, ritratti di marinai e capitani sono stati disseminati in tutte le stanze dell’hotel, remi accatastati come di ritorno da una regata. Allusiva, la collezione di barchette e gondole in resina.

Si sa quanto Starck sia legato al mondo italiano del design, e anche per questo progetto ha scelto produzioni italiani come nel caso di Tubes Radiatori, azienda riconosciuta nel settore del riscaldamento, ideale per affrontare le diverse necessità di customizzazione per ottenere i più alti livelli di comfort abitativo, estetica e rispetto dell’ambiente. La scelta per rispondere a queste diverse esigenze è stata il radiatore Soho, prodotto iconico di Tubes, disegnato da Ludovica+Roberto Palomba, in versioni realizzate su misura: l’altezza, il numero degli elementi che compongono i caloriferi e la finitura anodizzata personalizzata. Anche in termini di tecnologia, Soho risolve le esigenze relative alle richieste performance tecniche con una resa termica elevata.

All’interno, la salita in ascensore permette di ammirare le vetrate realizzate della figlia Ara Starck, quella cui dedicò la celebre lampada realizzata per Flos. Nelle stanze, sono ancora i colori caldi dei legni e del rattan ad accogliere i visitatori. E la mano di Starck si percepisce anche nel raffinato sistema d’illuminazione in vetro soffiato e nei rivestimenti in marmo chiaro. Foto Starck NetworK-Grégoire Gardette.

Questa voce è stata pubblicata in Tutti gli articoli, Viaggi e Turismo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...