Nella storia del design

1 CARL HANSEN2 CARL HANSEN3 CARL HANSEN4 CARL HANSEN5 CARL HANSEN6 CARL HANSEN7 CARL HANSEN8 CARL HANSENDa oltre un secolo il marchio danese Carl Hansen&Son produce mobili di alta qualità, realizzati su disegno dei più grandi maestri a livello internazionali quali Ole Wanscher, Kaare Klint, Poul Kjærholm, Mogens Koch, Frits Henningsen, Tadao Ando, EOOS e Hans J. Wegner, a ragione ritenuto un ”maestro” della sedia.

L’azienda danese compie 110 anni e per festeggiarli ha messo in cantiere e presentato, in edizione limitata, in 8 nuovi colori della Wishbone chair, l’iconica sedia degli anni ’50, disegnata proprio da Hans J. Wegner. Un vero must del design e dell’alto artigianato, con la seduta in corda di carta, realizzata a mano (foto 1).

I nuovi colori proposti per la limited edition, disponibile fino al 31 dicembre 2018, affondano le proprie radici nella natura come Oyster Grey (foto 2), Forest Green, Midnight Blue e Deep Olive (foto 3) o nei toni della terra come Rosy Blush (foto 4), Russet Red e Deep Burgundy’, ma non manca anche il classico Navy Blue.

Il 2019 vede l’azienda impegnata in un altro importante progetto: l’inserimento nella collezione dei classici del design di Carl Hansen&Son, ispirati all’architettura, della serie chiamata Indoor-Outdoor che ha visto la luce nel lontano 1959, a firma dell’architetto danese Bodil Kjær.

Nata e formatasi in Danimarca, USA e in Inghilterra, la Kjær ha sviluppato un’intensa attività di progettazione d’interni e di arredi tra il 1955 e il 1963. Suoi arredi vennero richiesti da famosi progettisti come Jose Luis Sert, Paul Rudolph e Harry Weese, ma anche Marcel Breuer (per un suo lavoro a New York), dando inizio ad una regolare produzione di serie: prodotti in alcuni casi ancora disponibili come dimostra la serie Indoor-Outdoor (foto 5).

Successivamente, Bodil Kjær ha indirizzato la sua attività all’insegnamento universitario ai massimi livelli negli Usa, ma anche in Inghilterra e Danimarca, accompagnata da una intensa attività di ricerca sui problemi dell’architettura con pubblicazioni in Francia, Inghilterra e USA.

La serie Indoor-Outdoor si compone di un lettino prendisole (foto 6), di poltrona e tavolino della stessa altezza (foto 7), tavolo e sedia da pranzo, divano e swing sofa (foto 8). Ora viene proposta in teak massello, ideale per l’esterno ma anche per l’interno.

Gli arredi erano stati ideati per l’esterno, per un progetto dell’architetto danese negli Stati Uniti, dove i mobili per esterno consistevano principalmente in oggetti indipendenti, senza alcun rapporto con l’ambiente e l’architettura.

Discorso che riguardava più in generale anche il rapporto tra interior design e architettura. Un approccio completamente diverso da quello danese e in particolare da quello della Kjær che afferma ” Io, al contrario, consideravo l’arredamento come un elemento architettonico le cui dimensioni erano collegate agli spazi circostanti. Analogamente, gli arredi per esterno devono rapportarsi con la struttura degli edifici. Gli spazi esterni richiedono arredi di determinate dimensioni per ottenere un insieme armonico“.

Questa voce è stata pubblicata in Mobili per esterni, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...