Milano, Fuorisalone 2018: Studio Piuarch a Inhabits

1 Piuarch rAir Inhabits piazza Castello2 Piuarch Inhabits piazza Castello g3 Piuarch orto via PalermoNell’ambito del programma Inhabits, promosso da Design Diffusion World, lo Studio Piuarch (Francesco Fresa, Germán Fuenmayor, Gino Garbellini e Monica Tricario) presenta il progetto agrAir, installazione fascinosa in piazza Castello, proprio di fronte alla Torre del Filarete (foto 1) che parla della concretezza della terra, della più antica pratica della coltivazione, ma anche di tutte quelle azioni intangibili che insieme concorrono alla complessità dell’abitare.

In Piazza Castello, l’installazione si compone di due livelli tra loro paralleli, tra i quali intercorrono continui collegamenti. Il livello più basso, alla quota del suolo, è definito da un’ampia pedana in argilla strutturata su un modulo quadrato di 2,1×2,1 metri: solcata da attraversamenti pedonali, è quasi interamente occupata da piante aromatiche, alternate a graminacee, che assecondano la logica del modulo di base e si compongono secondo schemi predefiniti, elaborati dal paesaggista Cornelius Gavril. Parallela al basamento verde, una serie di gonfiabili trasparenti (foto 2) ondeggia dolcemente per effetto del movimento dell’aria: una nuvola di palloncini dalla forma di prisma, composti di una sottilissima pellicola riciclabile sono distribuiti a quote differenti tra i 2,5 e i 6 metri: vengono trattenuti da fili di nylon e creano riflessi cangianti durante il giorno.

L’immagine è quella di un orto botanico, arricchito da fiori colorati e da profumi, da guardare e da toccare: un frammento che recupera la biodiversità e il concetto di agricoltura nel cuore della città. Il progetto dello studio Piuarch si sviluppa in parallelo e con i medesimi requisiti anche sull’orto della sede dello Studio (foto 3) a Milano, nel cuore di Brera, e nasce con l’idea di illustrare quei valori capaci di promuovere, nella loro reciproca interazione, la qualità ambientale: leggerezza, luminosità, consumo attento delle risorse ed economicità, dissoluzione dei confini tra interni ed esterni, tra spazi artificiali e naturali, recupero del verde e dell’agricoltura nel tessuto consolidato.

Sponsor tecnici Laterlite, azienda leader nel settore dell’argilla espansa e Platek, azienda a forte know-how tecnologico, operante nel settore dell’illuminazione.

Questa voce è stata pubblicata in Giardinaggio e Accessori, Green News, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...