A Vals, una casa nella natura

1 VILLA a VALS2 VILLA a VALS3 VILLA a VALS4 VILLA a VALSUn team di progettisti ha affrontato e risolto con un atteggiamento intrepido la costruzione di una casa in un luogo di particolare interesse ambientale delle Alpi Svizzere: Vals, piccola località del Canton di Graubünden, a oltre 1200 m di altezza, assai nota per le sue bellezze naturali e per il centro termale realizzato nel 1996, a firma dell’architetto svizzero Peter Zumthor.

Autori dell’opera, tra le più pubblicate e inconsuete architetture degli ultimi anni (con le belle immagini di Iwan Baan), i due studi olandesi SeARCH (Stedenbouw en ARCHitectuur), fondato nel 2002 da Bjarne Mastenbroek con sede ad Amsterdam, e CMA/Christian Müller Architects (fondato dallo svizzero Christian Müller) con sedi a Rotterdam e Zurigo.

La casa, terminata nel 2009, è stata ricavata sotto terra, in modo tale da essere perfettamente mimetizzata nel pendio. Il progetto rimane a tutt’oggi un’esemplare soluzione architettonica, attuata nel segno dell’eco sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. La costruzione nasce dallo stesso Bjarne Mastenbroek che, dopo una visita alle terme a firma Zumthor, ha maturato il desiderio di costruirsi una casa per le vacanze a Vals. Per la realizzazione del progetto ha poi chiamato a collaborare il collega Christian Müller e il team ha lavorato per attuare un’abitazione che non interferisse con il paesaggio attorno né che contrastasse con le vicine terme o che tradisse la sua natura di architettura residenziale. E rispondesse alle normative locali, non disponibili a forme moderne e inconsuete. Dall’esterno, infatti, è visibile una sola facciata in pietra con vetrate panoramiche e l’antistante patio semicircolare, dove è stata installata una vasca a idromassaggio ed è presente una sorgente naturale.

Nella realizzazione di Villa Vals sono state utilizzate le tecniche costruttive della tradizione locale con l’uso di materiali come la quarzite recuperata in loco. Le finestre, nell’unica facciata esistente, denunciano i diversi livelli dello spazio interno. L’accesso all’abitazione sotterranea può avvenire sia tramite un tunnel, lungo 22 metri che parte da un vecchio fienile, oppure dal patio esterno. All’interno, i circa 160 mq sono arredati per ospitare fino a 12 persone. [GG]

 

Questa voce è stata pubblicata in Architetture, Progetti, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...